viscura8
Il gruppo giovani della Parrocchia di Morbio, divertendosi, aiuta i cristiani in Iraq

Un teatro, una commedia, leggera e divertente.
È il modo con cui i giovani del gruppo parrocchiale, che da qualche anno si ritrovano all'oratorio il sabato o la domenica sera, hanno scelto per dare un contributo concreto alla colletta lanciata dal Giornale del Popolo e dal vescovo Valerio a favore dei cristiani in Iraq.
Un lavoro nato e cresciuto proprio dai giovani che sono, loro stessi, autori della storia, dei personaggi e dell'ambientazione.



Nel mese di settembre, in uno degli incontri del sabato sera, abbiamo letto insieme gli articoli del GdP sulla colletta per i cristiani in Iraq, in modo particolare il messaggio di sostegno del vescovo Valerio.
Abbiamo discusso del senso di aiutare i cristiani a rimanere a casa piuttosto che aiutarli a scappare. Insieme abbiamo deciso di fare qualcosa per dare il nostro contributo.
Non volevo che il gruppo si limitasse ad autotassarsi per fare una colletta, volevo evitare le classiche vendite di dolci o altro, desideravo che fosse un progetto diverso, ma ho lasciato la responsabilità ai membri del gruppo per trovare l'attività giusta.
È così che nasce l'idea del teatro, già accarezzata da un po' di tempo come altre volte si era fatto in parrocchia. La proposta di teatri già pronti, ripresi da copioni già esistenti (pur interessanti e belli) è stata scartata abbastanza velocemente e, in alcune ore passate insieme in una delle sere successive, dal nulla si è composta la storia semplicemente chiacchierando. Hanno preso forma allo stesso modo i personaggi, ricamati per similitudini o per opposti sui membri del gruppo che si erano detti disposti ad investire tempo nella recita. Un bel lavoro che ha obbligato i giovani a riconoscere da soli e a vicenda pregi, difetti, particolarità del carattere e doti di ciascuno da travasare nella storia.
A questo punto il malloppo di idee e i caratteri dei personaggi sono stati affidati a qualcuno che ci sa fare con la scrittura e che non è affatto nuovo nella preparazione di dialoghi teatrali: Gianni Ballabio che da subito si è detto disponibile ad accompagnarci in questa avventura.
Dai dialoghi alla regia il passo era logico: sotto la guida di Gianni e con alcuni cambiamenti nel cast originale sono iniziate le prove. Del cast, oltre ai giovani del gruppo, fanno parte Marisa Ballabio e Giuseppe Solcà, già attori di molte altre commedie anche a Morbio.
Il copione si è adattato man mano all'idea di fondo dei personaggi che ciascuno ha arricchito con il proprio carattere e qualche riferimento comico ma bonario ai membri del gruppo stesso o ad altri personaggi pubblici.
Anche l'ambientazione, di fantasia, si ispira alla realtà dei nostri paesi che potrebbero essere situati nel Mendrisiotto come in qualunque delle nostre valli ticinesi.
Gli abitanti di Tranquino un po' rivali di quelli di Ferallo, divisi tra loro dal fiume Videnda, vedono il non sempre tranquillo svolgersi dei giorni intrattenendosi nella pasticceria-panetteria-tea room viscura8 (con riferimento alla panetteria allegra7 della casa S. Rocco di Morbio). Lì si ritrovano nonni e zii, studenti e anche le professoresse del Liceo privato di Tranquino e tra discussioni, pettegolezzi, intrighi e raccolte di firme, non mancando di coinvolgere le autorità religiose, si svolge la storia quotidiana delle relazioni intergenerazionali.

Si va in scena:
  • venerdì 30 gennaio alle 20.30
  • sabato 31 gennaio alle 20.30
  • domenica 1 febbraio alle 15.30
La sala dell'oratorio tiene 150 posti. Prevendite e riservazioni: GruppoGiovani.MorbioInf@gmail.com

Tutto il ricavato sarà devoluto all'azione "adotta un cristiano in Iraq" tutte le spese dell'allestimento sono a carico del gruppo giovani che desidera così devolvere intatta l'intera somma raccolta.

viscura8 porta in sé il cuore di giovani che hanno deciso di mettersi in gioco, di progettare e realizzare con le proprie forze, in casa propria qualcosa che piace per primi a loro stessi, ma che possa diventare forza solidale per chi una casa non ce l'ha più.

GRAZIE RAGAZZI!






Commenti

Post popolari in questo blog

I'm going to work my ticket if I can

Stupore e meraviglia

Val Codera